Il Segnalibro – La Campania

di Ugo Cundari «Niente, niente è certo se non la nullità di tutto ciò che io posso capire e la grandezza di qualche cosa che non si può capire, ma che è di somma importanza» diceva Tolstoj. A leggere il classico di Martin su Napoli, ristampato da un ammaliante editore caprese a quarant’anni dalla prima edizione, questa frase potrebbe benissimo essere riferita alla città. Napoli come ideale luogo di residenza di Giano, il Dio che…

Continue reading