Carrello 0

Yehoshua a Capri:”La pace? Sarebbe più facile trovarla sulla seggiovia del Solaro” – CORRIERE DEL MEZZOGIORNO

di Mirella Armiero Arafat, Sharon e Abu Mazen, per un giorno intero su e giù sulla seggiovia del monte Solaro. Non è uno scherzo, ma la provocatoria proposta di Abraham Yehoshua, lanciata alla fine dell’incontro che si è svolto ieri sera all’hotel Quisisana di Capri, dove lo scrittore israeliano è stato invitato per presentare li nuova serie della rivista «Civiltà de! Mediterraneo». Hanno partecipato al dibattito Antonio Bassolino, Fulvio Tessitore, Franco Cardini e Arturo Fratta. «Il…

Continue reading

Le radici dell’odio – IL MATTINO

di Titti Marrone La legittimazione di Israele Dice che Napoli lo affascina «soprattutto peril suo lato oscuro, così presente nella sua storia lontana e nella stessa vita quotidiana. Dice che volentieri andrebbe in giro per i suoi vicoli, magari in compagnia di Erri De Luca, «di cui apprezzo i romanzi». Ma Abraham Yehoshua è solo di passaggio: a Capodichino, dove arriva con la moglie Ika nell’assolato pomeriggio, lo accoglie il filosofo Giuseppe Lissa con la…

Continue reading

Il Muro e il Monte: i dubbi di Israele – CORRIERE DELLA SERA

di Abraham B. Yehoshua Un inedito dello scrittore Abraham Yehoshua dedicato a due realtà emblematiche della storia ebraica: il Muro del Pianto e la collina dov’è sepolto il padre della patria Theodor Herzl. Le cerimonie in occasione del giorno della Commemorazione dei caduti e di quello dell’Indipendenza hanno nuovamente messo a nudo, in modo chiaro, la distanza abissale tra i due luoghi ufficiali di celebrazione che tuttora disorientano lo Stato di Israele: il Muro del…

Continue reading

Capri, come un film in bianco e nero – CORRIERE DEL MEZZOGIORNO

di Francesco Durante È un momento felice per Umberto D’Aniello, giovane artista anacaprese della fotografia. Una sua personale intitolata «Capri L’isola intima» è attualmente allestita alla galleria Hartmann di Monaco di Baviera; un’altra sua più piccola ma non meno interessante rassegna, dedicata a «La processione di Sant’Antonio» si può ammirare ancora per la giornata di oggi nel negozio anacaprese de La Conchiglia; infine, la prima edizione italiana dell’ultimo libro di Norman Douglas, Footnote on Capri…

Continue reading

Douglas – Capri Come l’antica Grecia – CORRIERE DEL MEZZOGIORNO

di Sergio Lambiase Si divertirebbe da matti Norman Douglas, lo scrittore morto a Capri nel 1952, a seguire i ricorrenti litigi sul «numero chiuso», se l’isola debba continuare ad aprirsi democraticamente alle masse sfiancate di turisti governate dai tour operator, o ripiegare ancora una volta sulla sua bellezza da orto concluso, come quando una vita fa gli «uccelli migratori» (artisti, esuli di lusso, eccetera) si posavano a Marina Grande dopo una tormentosa traversata a ridare…

Continue reading

Una libreria fuori dagli schemi – AQ CASE – CAPRI

di Claudia Sugliano Che Capri sia simbolo di strepitosa bellezza naturale, eleganza e mondanità è un luogo comune, ma l’isola è anche cultura e lettura. Due straordinarie librerie e una casa editrice di opere preziose, accomunate dal nome La Conchiglia, segnano infatti il paesaggio caprese “dell’anima”. Ausilia Veneruso e il marito Riccardo Esposito sono gli artefici ditale miracolo culturale, della rinascita delle migliori tradizioni intellettuali, segnate dai nomi di scrittori e poeti, artisti e uomini…

Continue reading

Peyrefitte e il vizietto del barone – LA REPUBBLICA

di Stefano Malatesta Con il suo fare ciarliero e con il sorriso un po’ melenso ma sempre portandosi dietro quella retorica consapevolezza di essere uno scrittore francese e dunque membro di una stirpe eletta Roger Peyrefitte (di cui è uscito anche Dal Vesuvio all’Etna, editore L’ancora del Mediterraneo, pagg. 188, 15 euro) è stato un formidabile anticipatore di mode letterarie, un precursore del racconto pettegolo e impiccione, impegnato a rovistare con giubilo nei panni sporchi…

Continue reading