Carrello 0
articolo di Paolo Di Pasquale su artapartofcolture.net per "Un sogno di Armageddon" di H.G. Wells, Edizioni La Conchiglia, Capri. Continue reading...

Un sogno di Armageddon. Pionierismo SteamPunk di Herbert George Wells – ART A PART OF CULTURE

di Paolo di Pasquale Un sogno di Armageddon  è il sogno che travalica ogni più fervida immaginazione ma anche ogni più sottile percezione di un mondo che di lì a poco sarebbe cambiato per sempre; è reso  dall’autore con una sorprendente lucidità quasi come si trattasse di un sensibilissimo pennino di un sismografo capace di registrare movimenti tellurici che avvengono a decine di chilometri sotto i nostri piedi. La Capri del 1901 di Herbert George Wells…

Continue reading
titolo per articolo del Sole 24 Ore su Caprimoda di Riccardo Esposito - Edizioni La Conchiglia Continue reading...

Capri si scoprì «alla moda» – IL SOLE 24 ORE

di Laura Leonelli Sembrava una giornata come tante, meravigliosa sullo sfondo dei faraglioni di Capri e delle bellezze immerse nelle acque azzurre della Canzone del Mare e della sua piscina. Ma a un tratto Emilio Pucci rialzò le punte di una camicia di taglio maschile che aveva appena fatto indossare a un’amica, e Toni Frissell, fotografa di moda americana, allieva di Cecil Beaton ed Edward Steichen, capì che quel semplice gesto, che infondeva al viso…

Continue reading
Presentazione Armageddon Gaudeamus Continue reading...

La presentazione: Il sogno di Armageddon sull’isola azzurra – IL MATTINO

Capri è l’isola del sole e dei Faraglioni ma come ogni luogo non può non avere anche le sue ombre. E così, lo scrittore americano di fantascienza, H.G.Wells, pensò proprio all’isola azzurra per una storia in cui frotte di turisti sbarcano dagli aerei, mentre Capri è un unico grande albergo in cui le camere sono scavate nelle grotte e collegate tra loro tramite piattaforme marine. Il racconto, Un sogno di Armageddon, scritto nel 1901, è stato appena edito in una versione curata da La Conchiglia, e sarà presentato presso la terrazza-galleria Gaudeamus oggi alle 19. A parte la…

Continue reading
Steno Solinas - Il Giornale Continue reading...

Arrestate Malaparte! Intrigo a Capri con delitto Tra feste, spie e dandy… – IL GIORNALE

IL NUOVO ROMANZO DI MONALDI&SORTI Lo scrittore al centro di un giallo ambientato negli anni’30 L’assassinio è inventato, ma tutto il resto è (quasi) perfetto di Stenio Solinas L a Capri degli anni Trenta è un buon posto dove vivere. C’è la sua naturale bellezza, ci sono feste indimenticabili e nomi illustri, ma la ricchezza e la fama non erigono muri per tenere lontane povertà e gente comune. Frequentazioni alte e basse si intrecciano e a fare da collante c’è l’idea di…

Continue reading
banner articolo Razzano su La Repubblica Napoli per Un sogno di Armageddon di H.G.Wells Continue reading...

Ecco Capri nell’anno Tremila, così Wells ne narrò l’apocalisse – LA REPUBBLICA NAPOLI

di Pier Luigi Razzano   Ripubblicato “Un sogno di Armageddon” il libro che lo scrittore inglese ambientò sull’isola   Anno 3000 dopo Cristo, apocalisse a Capri. Il cielo sopra l’isola si fa spettrale, annerito da uno sciame di aerei che sorveglia la popolazione. Dagli altoparlanti disposti ovunque sull’isola solo un’unica, ripetitiva canzone di propaganda che inneggia alla guerra. Tra le stradine risuona agghiacciante la marcia delle truppe del dittatore Evesham. Ben prima degli scenari distopici prefigurati da Jack London nel “Tallone di ferro” e da Eugenij Zamjatin in “Noi” agli inizi del Novecento, con oltre…

Continue reading
Articolo di Antonino De Angelis su Ridi Pagliaccio, Sorrentum, giugno 2016 Continue reading...

Vita, morte e miracoli di Enrico Caruso, Ridi Pagliaccio! – SORRENTUM

di Antonino De Angelis Sorrento teatro Tasso, 8 luglio 1921: “l’elegantissimo teatro estivo era sfolgorante di luce e di verde. Il celebre tenore commendator Enrico Caruso assistette con la famiglia allo spettacolo, sebbene ancora convalescente. E’ la prima volta che il comm. Caruso esce con i crepuscoli e ce ne congratuliamo per la sua salute” così il corrispondente Palomba da Sorrento scriveva su Il Mattino del 9 luglio di quell’anno. Malgrado gli auspici favorevoli il…

Continue reading
Caprimoda su il Mattino, recensione di Santa Di Salvo Continue reading...

Capri, lo stile della Dolce vita – IL MATTINO

di Santa Di Salvo Curzio Malaparte e Alberto Moravia a piedi nudi a Villa Malaparte. Come Brigitte Bartdot, che Godard immortala nella stessa villa, sotto lo stesso sole. Sophia Loren in foulard e Clark Gable senza mocassini nel 1960 in via Camerelle davanti al negozio del calzolaio De Martino. Audrey Hepburn con i Capri Pants di Sonja De Lennart sul set di «Vacanze Romane». Palma Bucarelli agli scavi di Villa Jovis con i sandali di cuoio allacciati alla romana. Emilio Pucci, allora «Emilio of Capri», con le sue modelle alla Canzone…

Continue reading
Scaraffia su Sette per Romaine Brooks, Tra Saffo e d'Annunzio. Continue reading...

Romaine, dandy saffica che perse la testa per il Vate – “SETTE” CORRIERE DELLA SERA

di Giuseppe Scaraffia Romaine Brooks non cercava il successo. Era il successo che doveva scomodarsi a venire da lei. Quella donna dandy slanciata, spesso vestita di nero, “fu celebre suo malgrado”. E ora una suggestiva mostra a Venezia, a Palazzo Fortuny, aperta fino al primo maggio a cura dell’esperto Jérome Merceron, celebra la sua arte di pittrice. La Brooks fu una delle prime donne a rifiutare di essere vittima del puritanesimo americano sottolinea Morand, uno…

Continue reading
Recensione di Suonno di Isabella Ducrot su Repubblica - Napoli Continue reading...

Isabella Ducrot nostalgia del “suonno” – LA REPUBBLICA

di Sossio Giametta Isabella Ducrot, napoletana, 1931, fu nella sua città una famosa bellezza, di cui in tarda età porta ancora i segni. Poi si trasferì a Roma, dove vive e lavora. È una brava pittrice, una gran coltivatrice di rose e si occupa di arte applicata e di tessuti. Ha scritto vari libri, l’ultimo di narrativa è Fallaste corazon (Il Notes Magico). Con le Edizioni La Conchiglia di Capri ha pubblicato un aureo libretto con…

Continue reading
Recensione di Giovanni Vacca per "Ridi Paglaiccio! Vita, morte e miracoli di Enrico Caruso" su Blow Up. Continue reading...

Ridi pagliaccio! di Francesco Canessa – BLOW UP.

di Giovanni Vacca La vita di Enrico Caruso è da sempre avvolta da una nube di dicerie, aneddoti e testimonianze più o meno attendibili, in un processo di gigantesca affabulazione collettiva che ha contrassegnato la sua irripetibile avventura umana e artistica: cantante di strada e poi star mondiale dell’epoca, inventore della figura del moderno tenore e personaggio determinante nello sviluppo dell’industria discografica, poverissimo a Napoli e ricchissimo in America, grazie al successo che gli arrise…

Continue reading