Capire Capri e i suoi miti – Il GIORNALE DI NAPOLI 4 luglio 2004 – Posted in: Eventi, Pubblicazioni, Rassegna stampa – Tags: , , , , ,

di Armida Parisi

Che ci fanno i faraglioni, nel mare di Capri? Come mai l’imperatore Tiberio ne fece la sua residenza? Perché un medico svedese costruì qui quella magia chiamata Villa San Michele? A queste e a tante altre domande che il visitatore si pone quando si trova al cospetto delle bellezze dell’isola azzurra risponde il libro “L’isola che c’è” scritto dal giornalista della Rai Antonello Perillo per i tipi delle Edizioni La Conchiglia di Ausilia Veneruso e Riccardo Esposito. E un libro destinato ai ragazzi, ma interessante anche per i loro genitori perché spazia tra storia, mito e leggenda servendosi di un linguaggio semplice ma accurato che si avvale del supporto dì un ricco apparato di illustrazioni, cartine, fotografie e schede di approfondimento. Moltissimi i personaggi, reali o fantastici, nei quail il lettore potrà imbattersi: Ulisse alle prese con le sirene e Tiberio che aveva eletto l’isola a propria dimora, il terribile pirata Barbarossa e Gioacchino Murat che con le sue truppe strappò l’isola agli inglesi, e poi monaci e poeti, streghe e fantasmi, musicisti e artisti d’ogni epoca che hanno popolato l’immaginario di quest’isola già di per sé fantastica. Sedici capitoli intensi e avvincenti che guideranno il lettore attraverso un viaggio nel tempo: si parte dalla Preistoria, quando Capri non era ancora un’isola, per arrivare ai nostri giorni in cui si assiste all’invasione dell’isola da parte di attori, calciatori e veline. Proprio a Capri il libro sarà presentato domani alla limonaia dell’Hotel Syrene alle ore 19. A presiedere l’incontro, cui interverrà, oltre all’autore, il giornalista Roberto Ciuni, ci sarà l’amministratrice dell’Azienda autonoma di Soggiorno e Turismo Alessandra Longo Mastella. Una mostra dei disegni realizzati dai ragazzi di Capri per le illustrazioni del libro e una tarantella ballata da un gruppo di bambini completeranno la serata.